• Arrampicata

    Arrampicata

    un'avventura affascinante
  • Scialpinismo

    Scialpinismo

    indimenticabili sensazioni innevate
  • Alta Montagna

    Alta Montagna

    ghiaccio e roccia si fondono
  • Cascate

    Cascate

    dove il ghaiccio è verticale
  • Arrampicata Libera

    Arrampicata Libera

    l'arte di salire in alto
prev next

Arrampicata

un'avventura affascinante

Era l'estate del 1942 quando al rifugio della Tosa nel Gruppo di Brenta, sotto la direzione di Bruno Detassis, la Scuola di Alpinismo, nata l'anno prima all'interno della SUSAT e intitolata a Giorgio Graffer, scomparso nel 1940 nel cielo dell'Albania, inaugurava la sua attività organizzando il primo corso di roccia.

Da allora, con un'interruzione negli anni più cupi della guerra, i corsi si sono succeduti con regolarità fino a oggi un primato di longevità e continuità che poche Scuole di Alpinismo del CAI in Italia possono vantare. Una continuità di serietà ed uno "stile" che per questa scuola si esprime nelle figure e nei personaggi del mondo alpinistico trentino che l'hanno diretta o che vi hanno svolto volontariamente l'attività didattica come istruttori. E tra loro possiamo annoverare personaggi tra i più significativi della storia dell'alpinismo accademico e dolomitico: Bruno Detassis, Cesare Maestri, Bepi de Francesch, Marino Stenico, Diego Baratieri, Milo Navasa e in tempi più vicini, Guido Ridi, Edoardo Covi, Dario Sebastiani.

Col passare degli anni la scuola ha esteso le sue attività riunendo sotto un'unica organizzazione anche i corsi di scialpinismo e alta montagna ed oggi è in grado di assicurare una preparazione teorico-pratica di base idonea ad affrontare tutte le specialità della montagna, di fornire a coloro che sentono la passione per l'alpinismo, le nozioni indispensabili per affrontare in sicurezza e con capacità le difficoltà ed i pericoli della montagna.

Tale attività si realizza principalmente mediante l'organizzazione di corsi regolari di Alpinismo nelle specialità di roccia, ghiaccio ed alta montagna e scialpinismo. Resta esclusa qualsiasi forma di manifestazione agonistica.

 

Foto Rappresentative della Scuola